Comitato tecnico antimafia di Regione Lombardia, il comunicato delle associazioni sulla nomina dell’avvocata Zampogna

Documento congiunto del 7 agosto 2018 A seguito della nomina dei cinque componenti del Comitato tecnico-scientifico per la legalità e il contrasto alle mafie di […]

19 luglio, gli eventi a Milano per ricordare

19 luglio, gli eventi a Milano per ricordare

Mancano pochi giorni all’anniversario della strage di via d’Amelio, il 26esimo da quel 19 luglio 1992 in cui furono uccisi Paolo Borsellino e gli agenti di scorta Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. A Milano, per...

Ecco perché non dovremo sottovalutare la mafia in Umbria

Ecco perché non dovremo sottovalutare la mafia in Umbria

di Valentina Tatti Tonni L’Umbria deve stare attenta. Un monito espresso negli anni Novanta e ribadito all’inizio dell’anno giudiziario corrente dal Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Perugia, Fausto Cardella. L’Umbria è una regione tranquilla ma non è...

Perché Marielle

Perché Marielle

Di Dario Sousa e Silva Il Brasile sta sperimentando un imbarbarimento della vita politica. A questa situazione contribuiscono anche i media e i social network diffusori di odio. Tale processo però non è una caratteristica esclusiva del contesto brasiliano. In diversi...

Sulla strada per Capaci, verso il 21 marzo

Sulla strada per Capaci, verso il 21 marzo

di Hermes Mariani «Uno dei miei colleghi romani nel 1980 va a trovare Frank Coppola, appena arrestato, e lo provoca: “Signor Coppola, che cosa è la mafia?”. Il vecchio, che non è nato ieri, ci pensa su e poi ribatte: “Signor giudice, tre magistrati vorrebbero oggi...

Don Panizza e i cattivi maestri

Don Panizza e i cattivi maestri

C'è stato un tempo in Italia in cui i manicomi erano lontani armadi in cui nascondere gli scheletri della società: insieme ai malati mentali gravi era rinchiuso chi dava fastidio, chi dava scandalo o più semplicemente chi non era in grado di integrarsi nel quieto...

Saveria Antiochia: in nome del figlio

Saveria Antiochia: in nome del figlio

Saveria Antiochia era la madre di Roberto Antiochia, membro della scorta dei commissari Beppe Montana e Ninni Cassarà, assassinati da Cosa nostra rispettivamente il 28 luglio e il 6 agosto 1985.  Di Saveria e di Roberto si è parlato presso lo Spazio Melampo a Milano...

ALAS: la sfida latinoamericana contro mafie e corruzione

ALAS: la sfida latinoamericana contro mafie e corruzione

ALAS in spagnolo significa ali. È anche l’acronimo di América Latina Alternativa Social, la rete transnazionale promossa da Libera e formata da oltre 50 organizzazioni sociali, associazioni, collettivi e movimenti di 11 paesi latinoamericani (Colombia, Ecuador,...

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusVisit Us On Pinterest
Iscriviti alla newsletter
Il nostro giornalino

 

I Siciliani
Puoi sostenerci tramite un bonifico bancario o Paypal. Iban: IT95K0359901899050188518325

 

 

6 giorni fa

Stampo Antimafioso

Condividiamo il comunicato della Scuola di Formazione Antonino Caponnetto

Claudio Fava si è occupato sempre di inchieste e denunzie da cui sono nate precise iniziative istituzionali.
Il suo ruolo come Presidente della Commissione antimafia va nella direzione di mettere a nudo quel sistema di notabilato e oligarchie che garantisce l'influenza di Cosa nostra sulle istituzioni e sugli affari, in un mondo dove, ancora oggi, pochi sembrano cogliere il carattere soffocante di controllo che investe in modo capillare la quotidianità delle persone comuni e la vita delle amministrazioni pubbliche.
La gestione della Commissione antimafia regionale crea la condizione per sinergie inedite tra uomini delle istituzioni ad ogni livello, informazione, cittadini e loro associazioni, tale da rendere evidente all'opinione pubblica il peso delle organizzazioni criminali e nello stesso tempo fa intravedere la bellezza di una futura, possibile "liberazione". Questa è una classica situazione, gravida di importanti prospettive, ma nello stesso tempo estremamente pericolosa e per questo è necessario mantenere alto il livello di attenzione pubblica.
Caro Claudio con grande affetto non ti lasceremo solo, da Palermo a tutta l'Italia fino a Milano,
Grazie per ciò che fai.
... Leggi di piùLeggi di meno

Guarda su Facebook

3 settimane fa

Stampo Antimafioso

Trentatré anni dall’uccisione di Giancarlo Siani ... Leggi di piùLeggi di meno

Guarda su Facebook