Ti trovi qui: Home » Cronaca » Tutti in via Celoria in solidarietà a Loreno Tetti

Tutti in via Celoria in solidarietà a Loreno Tetti

Loreno Tetti torna in via Celoria.

Nella  notte tra il 17 e il 18 luglio scorso, il suo furgone è stato dato alle fiamme da ignoti. Unico “paninaro” che a Milano si è ribellato al pizzo che, dalle udienze in corso, era imposto a decine di esercizi simili del clan Flachi della ‘ndrangheta, un segnale per chi ha avuto il coraggio di denunciare.

E’ di oggi il comunicato stampa del Comune di Milano dove si assicura una tutela della polizia locale a Loreno Tetti:  “Vogliamo prevenire altri episodi di aggressione ma soprattutto vogliamo continuare a dare un segnale forte di tutela della legalità e dell’impegno che il Comune di Milano pone contro la mafia” dichiara Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e Coesione sociale, Polizia locale e Volontariato in seguito al ritorno in via Celoria dell’autonegozio per la vendita di panini.

Per questi motivi, lunedì 10 settembre 2012 alle ore 13 e 30, noi di Stampo Antimafioso, con le associazioni Libera, Milano Democratica contro le Mafie, Associazione Saveria Antiochia Omicron, Studenti di Fisica, Studenti di Matematica, Terna Sinistrorsa, Presidio Libera “Lea Garofalo”, Le Girandole e Qui Milano Libera ci ritroviamo presso l’autonegozio che ha preso in affitto, di fronte al Dipartimento di Fisica, in via Celoria 16, per manifestargli tutta la nostra vicinanza e riconoscenza.

Scendiamo in piazza per difendere Milano dalla criminalità organizzata.

 

Inserisci un commento