Ti trovi qui: Home » Cronaca » Un Master universitario per studiare e contrastare mafie e corruzione.

Un Master universitario per studiare e contrastare mafie e corruzione.

masterL’Università di Pisa, in collaborazione con Libera e Avviso Pubblico, organizza la terza edizione del Master in Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione. La scadenza per le pre-iscrizioni è il 22 novembre, sono già disponibili 14 borse di studio a copertura parziale e 2 a copertura totale dedicate alla memoria del prof. Marco Arnone e al giornalista Roberto Morrione.

Antonino Caponnetto, il magistrato che guidò il Pool antimafia di Palermo di Falcone e Borsellino, diceva che “La mafia ha più paura della scuola che dei giudici perché prospera sull’ignoranza”.

A Pisa l’intenzione è quella di approfondire la conoscenza multidisciplinare di fenomeni attuali, ma con radici ben definite nella storia della vita politica, culturale e sociale italiana. Si tratta di un percorso unico per varietà e completezza di contenuti e proposte, composto da una prima parte di lezioni e da un successivo tirocinio formativo e professionalizzante, non predefinito ma concordabile con l’equipe responsabile del Master APC.

La caratteristica principale del Master APC, che è sia di primo sia di secondo livello, è quella di fornire uno sguardo e una visione a 360 gradi sulla corruzione e sulla criminalità mafiosa, comprendendo gli aspetti storici ed economici di questi fenomeni, entrando nel merito della legislazione che li riguarda ma anche analizzando sociologicamente gli aspetti favorevoli e sfavorevoli al loro sviluppo. I diversi punti di vista dei circa 60 docenti che si susseguono nelle oltre 400 ore di lezione frontale rappresentano un bagaglio di conoscenze molto ricco e la quasi totalità dei corsi e dei seminari che compongono la proposta didattica del Master APC non sono presenti nell’offerta formativa di alcun corso di laurea in Italia.

Nel corso dell’ultima edizione del Master Apc hanno tenuto delle lezioni studiosi come Alberto Vannucci, Enzo Ciconte, Rocco Sciarrone, Nando dalla Chiesa e Alessandra Dino, magistrati come Piercamillo Davigo, Giuliano Turone e Piergiorgio Morosini oltre a numerosi relatori di realtà e università di tutta Italia. Altrettanto prezioso e fruttuoso nei primi due anni di Master è stato lo scambio di esperienze e il confronto costante e diretto che ha coinvolto gli allievi, provenienti da esperienze lavorative e di studio molto differenti tra loro ma capaci di entrare con attenzione nei metodi di analisi, prevenzione e contrasto alla corruzione e alla criminalità proposti dal Master Apc.

La lezioni del Master inizieranno a gennaio 2013 ma è necessario pre-iscriversi on-line entro il 22 novembre 2012 per poter  entrare nella graduatoria che permette di partecipare alla selezione per le 14 borse di studio a copertura totale e parziale che vengono a messe a disposizione dei partecipanti. Dalla seconda edizione del Master Apc è disponibile anche la metodologia E-learning che permette di seguire in diretta streaming le lezioni a distanza. Per tutte le informazioni necessarie all’iscrizione occorre consultare il sito www.masterapc.sp.unipi.it

Inserisci un commento