Ti trovi qui: Home » Varie » Progetto Legalità torna in Brianza

Progetto Legalità torna in Brianza

Comunicato stampa

progetto legalitàAGGIORNATAFra ottobre e novembre, torna Progetto Legalità: quattro incontri pubblici con esponenti dell’antimafia e con il regista di La mafia uccide solo d’estate. In più, la prima edizione del Festival della Legalità: concerto del giovane cantautore Brunori Sas, letteratura e cinema.

Si rinnova l’impegno civico ed etico alle porte di Milano per contrastare le mafie con la conoscenza e l’informazione. Torna infatti Progetto Legalità: quattro appuntamenti a ingresso libero, dal 24 ottobre al 17 novembre. A Olgiate Molgora, Osnago, Casatenovo, Robbiate si avrà l’occasione per incontrare e ascoltare cittadini e rappresentanti delle Istituzioni che si sono distinti per la lotta contro le mafie.

Al ciclo di conferenze, inoltre, quest’anno si unisce la prima edizione del Festival della Legalità, evento di solidarietà con un ospite di primo piano come Brunori Sas, che si esibirà dal vivo per il pubblico brianzolo al Bloom di Mezzago, il 23 novembre.

La prima conferenza, venerdì 24 ottobre, è incentrata sull’importante contributo delle donne alla lotta contro la criminalità. Interverrà Sonia Alfano, già attivissima e stimata Eurodeputata, Presidente dell’Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia (il padre Giuseppe, giornalista, fu ucciso nel 1993); al Parlamento Europeo, ha presieduto la Commissione speciale Antimafia. Interverranno anche Rita Borsellino, già Eurodeputata, sorella del giudice Paolo e Vicepresidente di Libera, Adriana Musella, presidente Coordinamento Nazionale Antimafia Riferimenti, e Teresa Principato, Procuratore Aggiunto di Palermo. Vi sarà inoltre la partecipazione straordinaria dell’attore italiano Marco D’Amore, protagonista della serie tv Sky Gomorra e nuovo volto del cinema nelle sale con Perez,film di Edoardo De Angelis presentato durante l’ultimo Festival del Cinema di Venezia.

Il secondo appuntamento, giovedì 6 novembre, è con il sociologo Nando dalla Chiesa, docente dell’Università degli Studi di Milano e studioso delle connessioni fra mafia e politica, insieme a Federico Cafiero De Raho, Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria ed ex Procuratore Aggiunto di Napoli, per una conferenza dedicata alla ‘ndrangheta, radicata ormai al nord come al sud.

La terza serata, sabato 8 novembre, vede protagonista il giornalista e regista Pierfrancesco Diliberto, alias Pif, di cui sarà proiettato il film La mafia uccide solo d’estate. Ex inviato delle Iene di Italia 1 e scrittore, Pif è stato aiuto regista di Marco Tullio Giordana nel film I cento passi. Nel corso della serata, riceverà un premio da parte degli organizzatori per il suo impegno “di legalità” in ambito artistico.

Il quarto evento ha come ospite Gherardo Colombo, già Pubblico Ministero a Milano (lavorò all’inchiesta Mani pulite) e attualmente Presidente della Garzanti Libri. Ritiratosi dalla magistratura, si dedica a incontri con bambini e ragazzi sul tema della legalità e del rispetto delle regole. Su questo argomento, verterà l’incontro del 17 novembre presso la scuola media I.C.S. di Robbiate.

La serata del Festival della Legalità, il 23 novembre, che rappresenta la novità di quest’anno a chiusura della manifestazione, sarà invece dedicata a letteratura, cinema e musica, con la presentazione del libro di Marika Demaria La scelta di Lea e la proiezione del film di Marco Amenta La siciliana ribelle; opere dedicate a due coraggiose testimoni di giustizia: Lea Garofalo (uccisa dalla ‘ndrangheta) e Rita Atria (suicida dopo la morte di Paolo Borsellino). Si chiude con lo straordinario concerto del cantautore Brunori Sas.

Il Festival della Legalità è l’evento di solidarietà del progetto. Il ricavato dei biglietti venduti della serata sarà devoluto alle associazioni AddioPizzo e Stampo Antimafioso.

Con la scelta di ampliare il proprio ventaglio di serate, puntando su musica e cultura senza rinunciare a ospiti di primo  piano nella lotta alla criminalità organizzata e nella divulgazione, la manifestazione si propone di diffondere la coscienza della legalità, senza la quale un paese non può avere un futuro né sperare in una società più giusta. Informarsi è necessario per sentire il rispetto delle regole come necessità etica imprescindibile.

PROGETTO LEGALITÀ: LE CONFERENZE

Gli incontri seguiranno questo calendario:

Venerdì 24 ottobreore 21

Le donne contro la mafiaIngresso libero

Con Sonia Alfano, Rita Borsellino, Adriana Musella, Teresa Principato e Marco D’Amore.
Villa Sommi Picenardi a Olgiate Molgora (LC), vle Sommi Picenardi 8

Giovedì 6 novembreore 21
‘Ndrangheta dal sud al nordIngresso libero

Con Nando dalla Chiesa e Federico Cafiero de Raho
Cinema parrocchiale di Osnago (LC), via Gorizia 6

Sabato 8 novembreore 20,30
Proiezione del film La mafia uccide solo d’estateIngresso libero 

Con PIF
Consegna a Pif del premio del Progetto Legalità.

Auditorium di Casatenovo (LC), viale Parini 1

Incontro trasmesso in diretta anche all’Istituto di Istruzione secondaria Superiore “A. Greppi”.

Lunedì 17 novembreore 21
Regole, legalità e CostituzioneIngresso libero

Con Gherardo Colombo

Scuola secondaria I.C.S. di Robbiate (LC), viale Brianza 11/13

 

FESTIVAL DELLA  LEGALITÀ: LETTERATURA, CINEMA E MUSICA

Domenica 23 novembredalle ore 17.30, Bloom di Mezzago, via Curiel 39

Ore 17.30: presentazione del libro La scelta di Lea. Lea Garofalo. La ribellione di una donna della ‘ndrangheta. Interviene l’autrice Marika Demaria.

Ore 20.00: proiezione del film La siciliana ribelle di Marco Amenta.

Ore 21.30: inizio concerto di Brunori Sas

 

ORGANIZZAZIONE E SOSTEGNO

Progetto Legalità Brianza, ideato dall’assessore di Olgiate Molgora Roberto Romagnano e dal giudice Piero Calabrò, capitano della Nazionale Italiana Magistrati, nasce nel 2012 grazie all’impegno di giovani attivi sul territorio delle province brianzole (soprattutto Lecco e Monza).

Da quest’anno, è organizzato dall’associazione Bang (fondata dagli stessi artefici della prima manifestazione) insieme alla Nazionale Italiana Magistrati e al Comune di Olgiate Molgora. Collaborano anche i comuni di Robbiate, Casatenovo e Osnago.

Progetto Legalità è patrocinato dal Consiglio Regionale della Lombardia.

Sostengono il Progetto e il Festival: la Banca di Credito Cooperativo di Alzate Brianza, la testata Merate Online, la ditta Cattaneo Grafiche, l’associazione Bloom di Mezzago, l’agenzia di comunicazione integrata e pubblicitaria Zampediverse, la ditta RBW Rainbow di Arese, la società SILEA e il Gruppo Lario Reti, il Giuggiolo bad&breakfast, le ditte il Trasporto e Masciadri.

Mediapartner: Merateonline, Casateonline, Leccoonline, Giornale di Merate, Giornale di Lecco e Giornale di Vimercate (gruppo NetWeek).

Inserisci un commento