Ti trovi qui: Home » Approfondimenti

Archivio della categoria: Approfondimenti

Abbonati ai Feed<

1987: il mondo, Palermo, la mafia

Il 1987 è un anno particolare. Gli occhi e il cuore dell’Italia sono a Palermo, Sciascia sul Corriere, il pool antimafia che arriva a sentenza. Intanto, forse inconsapevolmente, il mondo si avvia a un cambiamento epocale. Il 1987 è l’anno in cui appaiono per la prima volta I Simpson negli Stati Uniti, diventando un cult vivo ancora oggi; è un anno in ... Continua a leggere »

Scavare a fondo. Ecomafie in Piemonte

di Francesco di Donna* Lo smaltimento illecito dei rifiuti si attesta tra i settori più pericolosi, remunerativi e multiformi nel più ampio fenomeno delle Ecomafie. È un reato estremamente versatile che si può esprimere dalla discarica abusiva (sia essa una cava, una grotta, un bosco o un fondale marino) alla combustione dei rifiuti nelle periferie, dalla miscelazione di questi nelle ... Continua a leggere »

Chi erano i professionisti dell’antimafia?

Forse Sciascia aveva ragione. Nel chiamarli così. Perché chi studiava e analizzava la mafia era davvero un professionista, un esperto. In grado di fare collegamenti, riuscendo a capire e a scoprire. Dunque, certo, era un professionista. Ma davvero l’antimafia veniva utilizzata come un mezzo per fare carriera? Colui che hai ingiustamente criticato nel tuo articolo ci si è trovato per ... Continua a leggere »

Messico, 10 anni di narcoguerra

Sono trascorsi 10 anni quando l’11 dicembre 2006 Felipe Calderón inaugurò la guerra al narcotraffico. Oggi il Messico è dilaniato da un conflitto che sembra non avere fine. Cartelli della droga, polizie municipali, statali e federali, Esercito, Marina, autodifese armate. Gli attori del conflitto sono numerosi e hanno fatto piombare il Paese in una crisi umanitaria senza precedenti. Il Messico è ... Continua a leggere »

Lea Garofalo e i giovani, la mobilitazione che ha cambiato l’antimafia milanese

A distanza di cinque anni dall’inizio del processo Lea Garofalo e alla vigilia della quarta fiaccolata commemorativa che partirà domani sera dall’Arco della Pace, abbiamo deciso di ridare spazio alla narrazione di un caso di mobilitazione di grande valore. Un lavoro collettivo, reso più forte da un’autentica sinergia tra attori diversi, che ha saputo fare vera innovazione sociale puntando sui concetti ... Continua a leggere »

Processo Bruno Caccia: la ricerca della verità passa anche da Saverio Morabito

Le sue confessioni, oltre che su migliaia di pagine di verbali, stanno nero su bianco anche in un libro. In copertina, sotto a quel titolo, «Manager calibro 9», c’è una pistola e c’è pure un telefonino: un modello che oggi è ferrovecchio, antiquariato, soprammobile. Era il 1995, eppure quel testo – scritto dai giornalisti Piero Colaprico e Luca Fazzo – ... Continua a leggere »

Storie che ritornano: Angelo Epaminonda, il «Tebano» al processo Caccia

In carcere, la scorza da irriducibili si è attenuata fino a farsi fina, troppo sottile per resistere per sempre, levigata da pensieri pesanti e prospettive più lievi. Hanno varcato quella soglia e sono diventati collaboratori di giustizia, chiavi di volta per raccontare un mondo criminale che da decenni ha fatto tutt’uno Milano con la Sicilia e con la Calabria, testimoni ... Continua a leggere »

Umbria: un’isola quasi felice

Dalle prime infiltrazioni al processo “Quarto passo” Troppo spesso l’Umbria viene descritta come un’isola felice, il cuore verde dell’Italia centrale, tranquilla ed indisturbata, immune da qualsiasi interazione con la criminalità organizzata. Le prime infiltrazioni, risalenti agli anni 70/80 del secolo scorso, disattendono però questa percezione. La presenza del super carcere di massima sicurezza a Spoleto ha comportato l’ingresso di detenuti, ... Continua a leggere »

La ‘ndrangheta in Liguria – mappatura delle cosche

'ndrangheta in Liguria

LA SPEZIA La provincia della Spezia potrebbe sembrare una provincia “babba”: a prima vista pochi episodi violenti, poche inchieste, pochissime condanne. Ma da anni fonti istituzionali raccontano della presenza di un gruppo criminale calabrese collegato al clan ALVARO di Sinopoli (RC) e delle famiglie DE MASI e ROSMINI. Nel 2000 la DIA scrive che «è stata evidenziata l’attività di elementi ... Continua a leggere »