Italia

Ecco perché non dovremo sottovalutare la mafia in Umbria

di Valentina Tatti Tonni L’Umbria deve stare attenta. Un monito espresso negli anni Novanta e ribadito all’inizio dell’anno giudiziario corrente dal Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Perugia, Fausto Cardella. L’Umbria è una regione tranquilla ma non è...

Sulla strada per Capaci, verso il 21 marzo

di Hermes Mariani «Uno dei miei colleghi romani nel 1980 va a trovare Frank Coppola, appena arrestato, e lo provoca: “Signor Coppola, che cosa è la mafia?”. Il vecchio, che non è nato ieri, ci pensa su e poi ribatte: “Signor giudice, tre magistrati vorrebbero oggi...

Don Panizza e i cattivi maestri

C'è stato un tempo in Italia in cui i manicomi erano lontani armadi in cui nascondere gli scheletri della società: insieme ai malati mentali gravi era rinchiuso chi dava fastidio, chi dava scandalo o più semplicemente chi non era in grado di integrarsi nel quieto...

Saveria Antiochia: in nome del figlio

Saveria Antiochia era la madre di Roberto Antiochia, membro della scorta dei commissari Beppe Montana e Ninni Cassarà, assassinati da Cosa nostra rispettivamente il 28 luglio e il 6 agosto 1985.  Di Saveria e di Roberto si è parlato presso lo Spazio Melampo a Milano...

Fnsi e Libera, giovedì 16 novembre manifestazione a Ostia

Fnsi e Libera promuovono una manifestazione  all'indomani dell'aggressione ai giornalisti di Nemo-Raidue Daniele Piervincenzi e Edoardo Anselmi : «Chiediamo a tutti coloro che hanno a cuore i temi della legalità e della libertà di stampa di partecipare. L'aggressione...

LEA – il desiderio di essere felici

Nell'ottavo anniversario dell'uccisione di Lea Garofalo, il coordinamento di Libera Milano e la sua rete associativa, in collaborazione con Giardini in Transito - Giardino Comunitario Lea Garofalo, Compagnia del Bivacco e l'IISS Marignoni-Polo di Milano, promuovono un...

Il 1992 – parte II: i 57 giorni prima di via D’Amelio

La strage di Capaci – riuscita – volta ad uccidere Giovanni Falcone il 23 maggio 1992, è uno spartiacque importante nella storia italiana. A seguito dell’attentato, infatti, si svolgono e sviluppano numerosi fatti, vicende e misteri. Il primo, il 25 maggio successivo,...

Nel negozio di Tiberio Bentivoglio c’è sempre luce

Non ha mai pensato di andarsene Tiberio Bentivoglio. Dalla sua Calabria, non è mai scappato. Neanche quando furti, incendi, intimidazioni spazzarono via gli affari di una vita. Neanche quando in città l’indifferenza di amici, parenti, consiglieri e parroci andava a...