Ti trovi qui: Home » Archivio per il tag: 23 maggio

23 maggio

Abbonati ai Feed

Una voce (d)al cielo

di Rita Infantino “Lezione di vita, lezione di coraggio: questo per noi è il 23 di maggio”. Una voce unanime si leva nelle strade di Palermo. È il variegato corteo partito da via D’Amelio. Oltre 50mila persone di tutte le età. Una bambina di cinque anni stringe la mano alla sua mamma. Sorride. Si guarda intorno stupita. Fiera si unisce ... Continua a leggere »

L’importanza di un semplice no: la testimonianza di Rocco Mangiardi

di Demetrio Villani 25 anni dalla strage di Capaci: la celebrazione dell’anniversario a Milano attraverso il racconto dell’imprenditore calabrese che denunciò i suoi estorsori. Milano, 23 maggio. Sono trascorsi venticinque anni da quel pomeriggio in cui un attentato di matrice mafiosa, di una violenza inaudita, tolse la vita al magistrato Giovanni Falcone, a sua moglie rancesca Morvillo e ai tre ... Continua a leggere »

Radio Popolare, Giuseppe Teri racconta le ultime parole di Falcone e Borsellino

di Giulia Zuddas Alla vigilia del 25esimo anniversario della strage di Capaci si chiude il secondo ciclo delle lezioni di antimafia La vigilia di un evento importante porta con sé un alone di mistero, un’aura quasi magica che raccoglie le attese, le aspettative, le proiezioni della mattina che deve arrivare. Un po’ come la vigilia del 24 dicembre, per molti ... Continua a leggere »

Un popolo meraviglioso. Il 23 maggio di Palermo

di Martina Greco Ore 15.30, via D’Amelio. Una marea in fermento composta da ragazzi, bambini e insegnanti è in attesa che parta il corteo diretto all’Albero Falcone. C’è chi scalda la voce, chi sventola bandiere e chi porta palloncini, altri ancora sollevano al cielo striscioni: “Giù le mani dai bambini”, riporta uno, “le loro idee camminano sulle nostre gambe”, dice ... Continua a leggere »

Palermo chiami davvero l’Italia

Ho imparato il valore della coerenza. Ho imparato l’importanza del rispetto. Ho imparato a odiare le ipocrisie e i perbenismi. Anche gli opportunismi. Ho imparato il valore dell’ascolto. Ho imparato a non dare niente per scontato. Ho imparato anche a essere più diffidente. Ho imparato a distinguere. Ho imparato a leggere gli sguardi. Ho imparato il valore della fiducia. A ... Continua a leggere »

Falcone, la storia più dura. Una vita per un mondo meraviglioso

di Luca Bonzanni Il brano che non t’aspetti riecheggia nello spazio tra un intervento e l’altro. Giuliano Pisapia ha appena terminato il suo appassionato discorso e sta per cedere la parola a Nando dalla Chiesa. Nel mezzo, la tromba del maestro Raffaele Kohler dà vita a What a wonderful world, canzone resa immortale da Louis Armstrong. Già, «che mondo meraviglioso». ... Continua a leggere »

Quei giovani che a Milano raccolgono l’eredità di Giovanni Falcone

di Ilaria D’Auria  “Il 23 maggio è una data che ha segnato la storia della Repubblica, che ha segnato la storia delle coscienze civili, che ha generato nuovi slanci all’interno del movimento antimafia”. È così che il professore Nando dalla Chiesa apre la serata promossa dall’Università degli Studi di Milano, da Libera e dalla Scuola di formazione “Antonino Caponnetto” per ... Continua a leggere »

La Torre e dalla Chiesa: di padre in figlio, il coraggio di lottare

di Luca Bonzanni «Questa è la mafia: la paura che passa di padre in figlio», scandisce Stefano Accorsi nelle battute iniziali de La nostra terra, film che narra le avventure di una bizzarra cooperativa pugliese sorta sul terreno confiscato al potente boss locale. La realtà, tuttavia, è un’altra storia. Lo si è capito bene venerdì 22 maggio allo Spazio Melampo ... Continua a leggere »

Non cercate di distrarci

di Chiara Muzzolon  Tre giorni sulla Nave della Legalità che da Civitavecchia ha portato tantissimi studenti e insegnanti fino a Palermo per commemorare la strage di Capaci. Per ricordare Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, e insieme a loro tutte le vittime della mafia. Tre giorni intensi e crudi ... Continua a leggere »

“Memorie di memoria”: l’antimafia di piazza Magione

Quando la commemorazione passa per il gioco e per la cultura di Monica de Astis E’ con le note di “Silenzio” dei Fattori Recessivi che, il 23 maggio, si è aperta la grande manifestazione di Piazza Magione. Dal palcoscenico, ginnaste, danzatrici, cantanti, artisti, poeti e musicisti della famosa Banda di Centuripe hanno animato la mattinata di festa, in quella che una ... Continua a leggere »