Ti trovi qui: Home » Archivio per il tag: movimento terra

movimento terra

Abbonati ai Feed

La difficoltà di chiamarsi Luraghi

  Gennaio 2009, le forze dell’ordine scoprono ad Arluno una delle più importanti cave dell’hinterland milanese gestite dalla criminalità organizzata. Ricordate? Nel corso dei lavori per la Tav Milano-Torino i clan mafiosi dilaniano il territorio agricolo riempiendo di rifiuti, anche tossici, metri e metri cubi di terreno precedentemente smembrato per ricavare mistone, sabbia e ghiaia utili nei cantieri: trecento mila, si ipotizza. Oggi, a quasi quattro anni ... Continua a leggere »

Pavone, il contabile della Perego Strade. E della ‘ndrangheta.

Riservato, viso cupo e sguardo offuscato, quasi oppresso: si era abituati a vederlo così, al di là delle sbarre, Andrea Pavone. Accusato d’essere l’uomo ombra dell’imprenditore comasco Ivano Perego, nel corso dell’ultima udienza Pavone prende la parola e si sveste dai panni di semplice consulente finanziario del Gruppo Perego, sottolineando il suo ruolo primario e fondamentale nella crescita aziendale degli ... Continua a leggere »

Perego Strade dietro le sbarre: la resa dei conti. Quasi.

“Signor avvocato, e che crede, guardi me: la guerra del movimento terra è la guerra dei poveri”. Ha risposto con fermezza venerdì 2 marzo il teste Leonardo Rusconi al controesame dell’avvocato di Ivano Perego, l’imprenditore quarantenne di Lecco accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso. Aula bunker del carcere San Vittore di Milano. Si svolge qui ‘Infinito’, il primo maxi ... Continua a leggere »

Expo 2015, puntata 1

La frenesia edilizia in piena terra di ‘ndrangheta, fra processi, appalti e cooperative rosse. Mancano 1265 giorni all’evento, ma l’unica certezza dell’Expo 2015 rimane la ‘ndrangheta. Provocazione? Non proprio. O, meglio, lo sarebbe se l’edilizia lombarda, come risulta dalle indagini delle forze dell’ordine, non fosse per un abbondante 90% in mano alle cosche da almeno vent’anni, se i negozi di ... Continua a leggere »