Ti trovi qui: Home » Archivio per il tag: Palermo

Una voce (d)al cielo

di Rita Infantino “Lezione di vita, lezione di coraggio: questo per noi è il 23 di maggio”. Una voce unanime si leva nelle strade di Palermo. È il variegato corteo partito da via D’Amelio. Oltre 50mila persone di tutte le età. Una bambina di cinque anni stringe la mano alla sua mamma. Sorride. Si guarda intorno stupita. Fiera si unisce ... Continua a leggere »

Un popolo meraviglioso. Il 23 maggio di Palermo

di Martina Greco Ore 15.30, via D’Amelio. Una marea in fermento composta da ragazzi, bambini e insegnanti è in attesa che parta il corteo diretto all’Albero Falcone. C’è chi scalda la voce, chi sventola bandiere e chi porta palloncini, altri ancora sollevano al cielo striscioni: “Giù le mani dai bambini”, riporta uno, “le loro idee camminano sulle nostre gambe”, dice ... Continua a leggere »

1987: il mondo, Palermo, la mafia

Il 1987 è un anno particolare. Gli occhi e il cuore dell’Italia sono a Palermo, Sciascia sul Corriere, il pool antimafia che arriva a sentenza. Intanto, forse inconsapevolmente, il mondo si avvia a un cambiamento epocale. Il 1987 è l’anno in cui appaiono per la prima volta I Simpson negli Stati Uniti, diventando un cult vivo ancora oggi; è un anno in ... Continua a leggere »

Chi erano i professionisti dell’antimafia?

Forse Sciascia aveva ragione. Nel chiamarli così. Perché chi studiava e analizzava la mafia era davvero un professionista, un esperto. In grado di fare collegamenti, riuscendo a capire e a scoprire. Dunque, certo, era un professionista. Ma davvero l’antimafia veniva utilizzata come un mezzo per fare carriera? Colui che hai ingiustamente criticato nel tuo articolo ci si è trovato per ... Continua a leggere »

L’ultimo discorso a Palermo di Paolo Borsellino

Il 25 giugno 1992 Paolo Borsellino interviene ad un dibattito organizzato dalla rivista MicroMega presso l’atrio della Biblioteca Comunale di Palermo. Con lui, il sindaco Leoluca Orlando, l’avvocato difensore di familiari di vittime al Maxiprocesso Alfredo Galasso e Nando dalla Chiesa. Il magistrato giunge nell’atrio gremito della biblioteca a dibattito iniziato. Il suo arrivo è accolto da un lunghissimo e ... Continua a leggere »

Il Maxiprocesso di Palermo contro Cosa nostra, trent’anni dopo

10 febbraio 1986-10 febbraio2016. Trent’anni esatti oggi da quando si sono aperte per la prima volta le porte dell’Aula Bunker di Palermo per il Maxiprocesso. L’aula blindatissima del carcere dell’Ucciardone che fu costruita apposta per celebrare lo storico processo contro Cosa nostra dopo le dichiarazioni rivoluzionarie di Tommaso Buscetta sull’esistenza e sulla struttura di Cosa nostra e che oggi, dal 2002, ... Continua a leggere »

A Ninni e Roberto

Ora basta, ci siamo noi abbiate molto paura perché vinciamo noi, e voi tornerete spazzatura. Un pool per la vita con magistrati e poliziotti, ma quando si è a inizio partita esplodono i primi botti. Un baffo gentile e i capelli ordinati, poi un agguato vile e i capelli insanguinati. Trucidato alle spalle davanti a moglie e figlia, volano solo ... Continua a leggere »

I silenzi che fanno rumore

Ero convinto che questa volta fosse diverso. Immaginavo che dopo la notizia (di una fonte “molto attendibile” secondo gli inquirenti) del “tritolo pronto a Palermo per Di Matteo”, fossero arrivate le manifestazioni di solidarietà al magistrato palermitano, impegnato oggi nel processo sulla trattativa Stato-Mafia. Invece mi sbagliavo. Rosy Bindi, presidente della Commissione parlamentare antimafia, ha subito espresso parole di solidarietà ... Continua a leggere »

Le classifiche dell’Antimafia: vittime di serie A e dimenticate

di Umberto Santino www.centroimpastato.it A margine della cerimonia per ricordare la strage del 3 settembre 1982, in cui sono stati uccisi il prefetto Carlo Alberto dalla Chiesa, la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente Domenico Russo, parlando con alcuni compagni e amici si rifletteva sul fatto che si è ormai sedimentata una sorta di classifica delle vittime di mafia, come ... Continua a leggere »

Prima soli, adesso esclusi

Non è uno scherzo. Il pool di Palermo impegnato nel processo sulla trattativa Stato-mafia è stato quasi totalmente azzerato da una circolare del Consiglio Superiore della Magistratura del 5 marzo scorso. Tutte le nuove inchieste sulla mafia dovranno essere affidate esclusivamente a chi fa parte della DDA, la Direzione Distrettuale Antimafia, così recita la circolare che ha come unico risultato ... Continua a leggere »