Ti trovi qui: Home » Archivio per il tag: udienza

Lea Garofalo, la sentenza di secondo grado

di Fiammetta di Stefano e Clemente La Porta Mercoledì 29 maggio, presso l’aula della Corte D’Assise d’Appello di Milano, si è svolta l’ultima udienza del processo per l’omicidio di Lea Garofalo. Si è assistito alle dichiarazioni spontanee di Carlo Cosco, alla replica del Procuratore Tatangelo e alle controrepliche dei difensori, ma soprattutto alla lettura del dispositivo della sentenza, verdetto finale ... Continua a leggere »

Processo Lea Garofalo: la requisitoria del Pm Marcello Tatangelo

Il Procuratore della Repubblica Marcello Tatangelo ha chiesto l’assoluzione per Giuseppe Cosco e Massimo Sabatino. Confermati gli ergastoli per Carlo Cosco, Vito Cosco e Rosario Curcio. Per il collaboratore di giustizia Carmine Venturino chiesti 27 anni con attenuanti generiche. Di fronte ai sei giudici popolari fasciati dal tricolore e ai giudici della Corte d’Assise d’Appello del Tribunale di Milano, il ... Continua a leggere »

Processo Lea Garofalo: Confermati ergastoli per i sei imputati

processo lea garofalo

Processo Lea Garofalo, 30 marzo 2012. A metà pomeriggio la corte presieduta da Anna Introini si ritira in camera di consiglio per decidere delle condanne dei sei imputati nel processo Lea Garofalo, la lettura della sentenza è prevista tra le 19.30 e le 20.00. Di fronte all’aula si radunano i parenti che, racimolata l’ultima dose di speranza, chiacchierano con gli avvocati ... Continua a leggere »

Processo Lea Garofalo: le richieste delle parti civili e l’assenza del corpo del delitto.

lea garofalo

Martedì 27 marzo 2012. Dopo la richiesta del pm Marcello Tatangelo di condannare all’ergastolo tutti i sei imputati, anche gli avvocati di parte civile nel processo per l’omicidio di Lea Garofalo hanno esposto alla Corte le proprie ragioni. Enza Rando, avvocato di Denise Cosco, la giovane figlia di Lea ora testimone di giustizia, ha ricordato la Garofalo come «una donna ... Continua a leggere »

Perego Strade dietro le sbarre: la resa dei conti. Quasi.

“Signor avvocato, e che crede, guardi me: la guerra del movimento terra è la guerra dei poveri”. Ha risposto con fermezza venerdì 2 marzo il teste Leonardo Rusconi al controesame dell’avvocato di Ivano Perego, l’imprenditore quarantenne di Lecco accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso. Aula bunker del carcere San Vittore di Milano. Si svolge qui ‘Infinito’, il primo maxi ... Continua a leggere »

Lea Garofalo: esclusa l’aggravante mafiosa dal capo d’imputazione.

La Difesa: servono altre prove per continuare il processo. Si avvia verso la propria conclusione il processo per l’omicidio di Lea Garofalo. Lunedì 27 febbraio la prima persona a deporre, nonché unica teste della giornata, è stata Graziella Nova, moglie di un cugino di Denise Cosco, figlia di Lea, arrivata direttamente dalla Calabria. La giovane donna, lamentandosi di essere influenzata e ... Continua a leggere »

Processo Lea Garofalo: macchinette, liti amorose, Inter-Barcellona

Un’udienza lunga, quella di lunedì 20 febbraio, come l’elenco dei testimoni convocati dalle difese: in dieci sono saliti al banco a prestare giuramento. Ricorrenti alcune domande tese ad indagare l’odio esistente fra i due fratelli imputati Vito e Giuseppe Cosco, l’abitudine di Giuseppe Cosco di intrattenersi presso il bar Barbara giocando alle macchinette, la gelosia della convivente Plado Renata e ... Continua a leggere »

Processo Lea Garofalo: continua l’ascolto dei teste della difesa

Dopo aver ascoltato tutti i testimoni chiamati a deporre dal Pm Marcello Tatangelo, il processo per la scomparsa di Lea Garofalo prosegue con i testi portati dalla difesa dei sei imputati. Questa mattina hanno cominciato due colleghi di lavoro di Cosco Vito e un consulente tecnico scelto dalla difesa. Il primo a salire al banco è stato Giovanni Pirinoli, consulente ... Continua a leggere »

Processo Lea Garofalo: repentine variazioni d’umore

Un’udienza breve quella di venerdì 10 febbraio, in cui hanno deposto tre testimoni convocati dalla difesa. Il primo a giurare di dire la verità davanti alla Corte è stato l’anziano signore Paderno Colombo, cliente fisso del bar Barbara situato in piazza Baiamonti 1. L’avvocato Maira Cacucci ha convocato il teste per chiedergli se il suo assistito, Cosco Giuseppe, fosse solito ... Continua a leggere »

Processo Lea Garofalo: i perseguitati, ossia i carnefici che si fanno vittima

“Non mi piace ripetermi. Nel controesame non si può continuare a chiedere conferma del dato acquisito. Ponga una domanda e non continui a recitare tabulati chiedendo conferma”. Così ha replicato il 9 febbraio il Giudice Anna Introini alle domande poste dall’avvocato della difesa Francesco Garofalo al Maresciallo Capo Giulio Buttarelli. Dopo è intervenuto l’avvocato difensore Daniele Sussman Steinberg, le cui ... Continua a leggere »